Strutturazione del tempo

Tempo Naturale, Tempo Collettivo, Tempo Individuale

Per comprendere meglio come noi ci rapportiamo con il tempo bisogna fare riferimento a tre modi con cui si percepisce il tempo.

Non ci dilunghiamo qui nella definizione dettagliata, per maggiori informazioni è bene registrarsi ai nostri corsi di formazione oppure analizzare queste dimensioni nel corso delle nostre consulenze aziendali di time management e di aumento della produttività

Definizione di Tempo Naturale, Collettivo, Individuale

[tabs slidertype=”top tabs”][tabcontainer] [tabtext]Tempo Naturale[/tabtext] [tabtext]Tempo Collettivo[/tabtext] [tabtext]Tempo Individuale[/tabtext] [/tabcontainer] [tabcontent] [tab]Il tempo naturale è il tempo dell’orologio. Il tempo naturale è quella dimensione del tempo che è uguale per tutti, in tutti i luoghi del mondo. Rappresenta lo spazio fisico da riempire con le attività che facciamo. [/tab] [tab]Il tempo collettivo è il modo con cui riempiamo il tempo con attività collettive. Lo shopping di Natale, la pausa caffè, l’aperitivo dopo il lavoro, l’uscita con gli amici. Tutto ciò che appartiene alle convenzioni sociali valide nell’ambiente che frequentiamo. Esistono diversi tipi di tempi collettivi che dipendono dall’ambiente sociale che frequentiamo, dalla località, dal tipo di ambiente lavorativo.[/tab] [tab]Il tempo individuale corrisponde alla nostra percezione individuale del tempo. Il tempo individuale è il modo in cui percepiamo la nostra dimensione temporale. A volte ci sembra che il tempo non passi mai, a volte ci sembra che il tempo scorra troppo velocemente. Una buona parte delle capacità di gestione del tempo consiste proprio nel riuscire a percepire di avere molto tempo a disposizione e che il tempo non scorra troppo velocemente per noi[/tab] [/tabcontent] [/tabs]

Acquista il corso
Cerca nel sito
Ricerche su Google
Libri
immagini scelte su
View My Portfolio
Networked Blog